Seleziona Pagina
Graham Barbanera, Fondatore e Amministratore Delegato

Graham Barbanera,
Fondatore e Amministratore Delegato

Messaggio di Graham

Benvenuti nel numero di luglio di "Southern Implants Messo a fuoco"

Ogni volta che guardo i social media, sono ispirato (e sopraffatto) dai magnifici trattamenti che vedo vengono dati ai pazienti, mentre faccio un uso ottimale dei nostri prodotti. Il mio sincero apprezzamento per il supporto che abbiamo ricevuto durante questa pandemia.

Non solo alla sede centrale, ma in molti paesi, stiamo aggiungendo membri del personale ai nostri team. Sono sicuro che ti unirai a me nell'accoglierli nella Famiglia del Sud.

Ci stavamo preparando per il nuovo audit di trasferimento MDR per otto mesi e abbiamo ospitato l'organismo notificato per l'audit di trasferimento MDR nel mese di marzo.

Abbiamo scelto di essere una delle prime aziende al mondo ad essere verificata in termini di nuovo MDR europeo. Gli audit sono andati bene e siamo sulla buona strada per diventare una delle prime aziende di dispositivi medici ad essere certificati MDR.

A febbraio, Southern ha partecipato all'incontro virtuale dell'Academy of Osteointegration (AO). Alex Stuart-Smith, uno dei nostri ingegneri dedicati, ha vinto 2nd premio per la sua presentazione sul nostro sistema ASC (Angulated Screw Channel) che sta sviluppando. Leggi di più sulla sua presentazione in questa newsletter. Gli ASC hanno guadagnato la reputazione di essere associati all'"allentamento della vite", derivante da un precarico ridotto nella vite di ritenzione a causa dell'angolazione. In questo studio, Alex propone un nuovo canale della vite che utilizza materiali ad alta resistenza e dimensioni ottimali, generando un precarico significativamente maggiore rispetto agli attuali ASC.

Trattamenti implantari prevedibili e accelerati sono più importanti che mai. Recenti ricerche rivelano che l'adattamento della pratica clinica con soluzioni di trattamento innovative ha fornito vantaggi significativi, che non solo hanno un impatto positivo sulla soddisfazione del paziente, ma consentono anche ai medici di fornire più trattamenti. Leggi di più su questa ricerca dei dottori Morris, Steinberg e Drago per saperne di più, clicca qui.

Siamo entusiasti di lanciare SIREAL, la soluzione di chirurgia guidata degli impianti del sud, quest'anno. Il nostro obiettivo è offrire un sistema veramente universale, fornendo la soluzione completa per la pianificazione e il posizionamento di impianti dentali assistiti da computer per gli impianti conici di Southern Implants. Leggi di più su Questo articolo di Stuart Barbanera.

Alla prossima volta, grazie per essere parte della famiglia del sud.

Impianti del sud Impianti zigomatici - 20 anni in via di sviluppo

Chirurgia guidata SIREAL™

Di Stuart Barbanera

Panoramica

Quando pensi alla chirurgia implantare guidata, ciò che dovresti pensare è; Ho fatto tutto il lavoro e la pianificazione in anticipo, quindi questo dovrebbe rendere l'esecuzione della procedura semplice ed efficiente. Tuttavia, molte volte, non è così! Una moltitudine di software di pianificazione, stampanti 3D e tutto il resto, si traduce nel tuo primo ostacolo.

Il secondo obiettivo è la strumentazione associata, ed è qui che diventa davvero divertente; kit di chirurgia guidata dedicati per specifiche gamme di impianti con una vasta gamma di frese, cucchiai, distanziatori e strumenti di posizionamento a seconda di ciò che si sta cercando di ottenere. I costi associati a questo iniziano già a sollevare molte sopracciglia, oltre ad essere limitati al piano con poco margine per l'adattamento alla qualità ossea e simili. Successivamente viene eseguita la procedura vera e propria, con complicate ricette di sequenze di fresatura, cucchiai che entrano ed escono e frese diverse per requisiti di lunghezza e dimensioni differenti dell'impianto.

Nella mia mente, tutto questo suona come un mal di testa. Qualcosa che dovrebbe essere facile e veloce ora si è trasformato in un incubo di accumulo di strumentazione, aumento dei costi e mancanza di semplicità.

Sicuramente c'è un modo per utilizzare ciò che già sappiamo sulla pianificazione e sulla stampa e combinarlo con frese standard e strumenti chirurgici per condurre interventi di chirurgia implantare guidata. La domanda che mi sono sempre posto è “Perché serve uno speciale kit chirurgico separato, ci deve essere un modo per fare dei sistemi standard guidati?”. Bene, questa è la domanda a cui noi di Southern Implants stiamo pensando da un paio d'anni, soprattutto se si considera il fatto che Southern Implants ha cinque diversi sistemi di connessione implantare. Non possiamo semplicemente escludere alcuni medici a causa del sistema di connessione che preferiscono utilizzare. Pertanto, una soluzione di chirurgia guidata universale era l'unica strada da percorrere.

Non c'era sicuramente una "soluzione rapida" nel tentativo di trovare la nostra soluzione finale. Per fortuna, questo processo è stato notevolmente semplificato, grazie alla nostra fedele base di clienti globali, sempre disposta a fornire informazioni e supporto importanti durante lo sviluppo del sistema.

In 2020, l' SIREAL™ il sistema è finalmente nato!

SIREAL™ è la soluzione di chirurgia guidata di Southern Implants, che fornisce la soluzione completa per la pianificazione e il posizionamento di impianti dentali assistiti da computer per gli impianti conici di Southern Implants. Ciò avviene grazie alla protesi virtuale e alla progettazione su schermo delle guide chirurgiche, che consente il posizionamento dell'impianto guidato protesicamente. Il sistema SIREAL supporta tutti i protocolli di fresatura di tutte le nostre gamme di impianti dentali: DC (conico profondo), esagono esterno, TRI-NEX®, Inverta®, IT (Ottagono Interno), PROVATA® e esagono interno.

SIREAL™ La Chirurgia Guidata mira a fornire un sistema veramente universale. Per sviluppare un sistema universale, il nostro sistema deve essere compatibile con la maggior parte dei software di pianificazione sul mercato, poiché ciò consente ai clienti la libertà di preferenza personale su quale software utilizzare. Anche l'uso di più frese guidate, cucchiai e distanziatori deve essere eliminato! Questo approccio è macchinoso, crea confusione e può causare imprecisioni durante la perforazione e il posizionamento.

Software di pianificazione

A partire dalla progettazione di un caso e dalle varie opzioni software disponibili: they tutti utilizzano l'imaging 3D per pianificare il posizionamento dell'impianto. Sulla base di ciò, la guida chirurgica viene quindi progettata e stampata. La libreria di impianti Southern Implants è attualmente inclusa in 25 pacchetti software di pianificazione e molti altri sono in arrivo.

La bellezza del sistema SIREAL™

Per molti cosiddetti "sistemi universali", la preparazione di un'osteotomia site-specific è complicata e spesso funziona solo per impianti a pareti parallele o quando si crea un'osteotomia a gradini. Tuttavia, ai clienti del sud piace posizionare i nostri impianti conici, pertanto è necessario utilizzare le nostre frese specifiche per il sito per un posizionamento ottimale dell'impianto.

Lo strumento di chirurgia guidata universale di Southern Implants, affettuosamente noto come "The Cannon", è l'elemento chiave del sistema di chirurgia guidata SIREAL. Questo strumento consente ai medici di utilizzare i loro kit di frese Southern Implants standard e converte le frese coniche in frese per chirurgia guidata. Questo sistema unico si estende anche ad altri strumenti in chirurgia. Il cannone è dotato di un meccanismo "twist lock" che blocca saldamente in posizione il fermo degli strumenti. L'esagono W&H consente alla chiave dinamometrica Southern e ai manipoli compatibili W&H di innestare il cannone e applicare coppie elevate.

Il cannone è progettato con filettature sfalsate per collegare le diverse maniche sfalsate. Questi manicotti sfalsati determinano il diametro del foro/manicotto e gli offset di posizione della guida. Sono disponibili due diametri; Standard (Ø5.1) e Stretto (Ø4.1). Il SIREALE gli offset sono di 9 mm, 10.5 mm, 12 mm e 14 mm di lunghezza. La combinazione dei manicotti offset standard e di diametro stretto offre versatilità nella pianificazione per adattarsi ai vincoli anatomici del paziente (apertura verticale, denti adiacenti, ecc.) che potrebbero interferire con il manicotto di guida.

Opzioni della guida chirurgica

A seconda delle preferenze personali del medico, sono disponibili tre opzioni guidate:

  • Trapano pilota guidato – una soluzione guida pilota solo per la fresa pilota iniziale, con l'osteotomia finita a mano libera.
  • Parzialmente guidato (protocollo di fresatura completo) – protocollo completo di fresatura attraverso la guida chirurgica.
  • Completamente guidato – Tutta la fresatura e il posizionamento dell'impianto, alla profondità e all'angolazione pianificate, attraverso la guida chirurgica (compatibile solo con gli impianti selezionati).

Pertanto, a seconda del tipo di chirurgia guidata preferito dal clinico, sono disponibili centrapunte per centrapunte pilota e centrapunte parzialmente o completamente guidate.

Il sistema guidato SIREAL™ offre due tipi di manicotto: un manicotto chiuso e il manicotto a C. La manica a C è particolarmente utile quando si posiziona Co-Axis® impianti e aiuterà anche l'utente a rimuovere il supporto o lo strumento di posizionamento durante il posizionamento dell'impianto attraverso la guida. La manica a C è anche estremamente utile nella regione posteriore, dove l'apertura verticale è una sfida. Il cannone e il trapano possono quindi essere introdotti lateralmente, consentendo al praticante di guadagnare spazio aggiuntivo rispetto alla distanza di offset. Il manicotto a C consente anche l'irrigazione nel sito dell'osteotomia durante la perforazione.

Il tipo di guida chirurgica (supportata da osso, tessuto o dente) dipende dalle preferenze del medico, dall'anatomia del paziente e dal software di pianificazione disponibile. Southern Implants dispone anche di perni di fissaggio disponibili per stabilizzare la guida chirurgica, se necessario.

Il sistema di chirurgia guidata Southern Implants è semplice, accurato ed economico. Dimentica il costoso kit di chirurgia guidata solo per una specifica gamma di impianti, con una quantità di frese, cucchiai, distanziatori e strumenti di posizionamento a seconda di ciò che si sta cercando di ottenere. Con SIREAL™ come strumento a tua disposizione, Southern Implants ha ancora una volta trovato una soluzione innovativa per ottimizzare e supportare la tua pratica!

Caso di studio SIREAL™

Dal dottor Howard Gluckman

Il dottor Howard Gluckman
Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Centrali anteriori superiori mancanti

La protesi parziale fissa definitiva in posizione. Il restauro è stato serrato a 35 Ncm.

Centrali anteriori superiori mancanti

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Guida al posizionamento dell'impianto, fresatura guidata e corone provvisorie

Cannone SIREAL con manicotto disassato che impegna la guida di perforazione

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Fresa iniziale nella Guida di foratura

Guida per trapano in sede (vista dal basso)

Guida per trapano seduto (vista frontale)

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

trapano iniziale 

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Verifica della posizione degli indicatori di direzione (vista dal basso)

Esercitazione finale

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Osteotomie preparate

Strumento di posizionamento dell'impianto

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Verifica posizione indicatori di direzione (vista frontale)

Guida per il posizionamento dell'impianto seduto (vista dal basso)

Strumento di posizionamento dell'impianto, gruppo cannone e manicotto di offset nella Guida al posizionamento dell'impianto

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Gruppo cannone SIREAL con impianto inserito e pronto per il posizionamento

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Cilindri provvisori in titanio (vista dal basso)

Impianti conici profondi posizionati all'angolazione e alla profondità pianificate

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Cilindri provvisori in titanio (vista frontale)

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.
Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.
Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Corone provvisorie

Protesi parziale fissa Definitive 4 unite in zirconia monolitica e abutment passivo.

Posizionamento temporaneo della corona (vista dal basso)

Posizionamento temporaneo della corona (vista frontale)

Attenzione al cliente

I migliori cento riconoscimenti al mondo da medico a medico

Il dottor Stuart Lutton (New Life Teeth Edimburgo e Belfast) ha ottenuto il riconoscimento Doctor-to-Doctor World's Top 100 per aver esemplificato leadership, eccellenza e imprenditorialità nel progresso del settore sanitario.

È onorato di essere riconosciuto a livello mondiale per il suo lavoro nella riabilitazione implantare dell'intera arcata, nella cura del paziente, nella ricerca e nello sviluppo. Ha introdotto i principi di Brånemark nella sua clinica odontoiatrica ed è orgoglioso di essere il Br Onemark Osseointegration Center del Regno Unito e dell'Irlanda.

Il riconoscimento onorario è un premio per i servizi eccezionali resi alle arti e alle scienze delle professioni sanitarie.

Il Global Summits Institute è un'organizzazione peer-to-peer preminente nel riconoscimento dei principali medici in odontoiatria, optometria, farmacia, chiropratica, chirurgia e altre specialità mediche che esemplificano l'eccellenza clinica, l'innovazione, la ricerca, la leadership organizzativa e l'imprenditorialità nel servire l'umanità e il progresso del settore sanitario globale.

Ogni membro era stato nominato dai propri pari e selezionato da un comitato di colleghi. Erano rappresentati clinici rinomati, esperti, opinion leader chiave, chirurghi, ricercatori, dirigenti, innovatori e specialisti di tutti i continenti abitati. 100 medici sono stati ratificati.

Efficienza pratica

Oggi, un trattamento implantare prevedibile e accelerato è più importante che mai. Ricerche recenti rivelano che l'adattamento della pratica clinica con soluzioni di trattamento innovative offre vantaggi significativi.

Questi vantaggi influiscono positivamente sulla soddisfazione del paziente rispetto al trattamento, oltre all'aumento del numero di procedure di impianto per le pratiche chirurgiche e protesiche. Le seguenti innovazioni hanno portato a vantaggi concreti per i medici e i loro pazienti.

Trattamento specifico per il paziente

I progetti implantari site-specific consentono di posizionare impianti specifici per situazioni cliniche specifiche, nonché di utilizzare l'osso esistente del paziente.

Gli impianti site-specific di Southern includono:

  • Impianti più larghi per la sostituzione immediata dei molari.
  • Impianti più stretti per creste ossee sottili.
  • Impianti più lunghi e più corti per supportare la pianificazione implantare specifica per il paziente.
  • Correzione dell'angolo a livello dell'impianto.
  • Design con spostamento del corpo invertito per un posizionamento anteriore immediato.
  • Superficie lavorata coronalmente per pazienti ad alto rischio.

Miglioramento dell'efficacia e dell'efficienza della pratica

I design implantari migliorati che raggiungono valori di torque di inserimento elevati consentono un trattamento accelerato mediante estrazione e posizionamento immediato dell'impianto.*

Aumento dei restauri avvitati (rispetto a quelli cementati)

L'utilizzo di componenti protesici implantari innovativi aumenta l'uso dei restauri avvitati, con conseguente riduzione delle complicanze protesiche implantari e della mucosite perimplantare. **

Maggiore accettazione dell'impianto

Riducendo i tempi totali di trattamento senza sacrificare il successo / la sopravvivenza dell'impianto, i pazienti hanno maggiori probabilità di accettare la terapia implantare.*

Aumentare l'efficienza nell'odontoiatria implantare

In un recente articolo sottoposto a revisione paritaria pubblicato su Economia dentale dal titolo Maggiore efficienza nell'odontoiatria implantare: utilizzo di una terapia accelerata specifica per il paziente per guidare la crescita dello studio, gli autori, un team di chirurghi orali e protesisti, hanno presentato un'analisi dei casi di impianto nel corso di quattro anni dopo aver incorporato gli impianti site-specific nei loro piani di trattamento.

I risultati di questa analisi sono stati illuminanti. Per citare la conclusione: "Gli impianti site-specific, insieme ai protocolli appropriati e all'approccio di squadra che gli autori hanno adottato, hanno generato benefici significativi".

“Un numero maggiore di pazienti trattati in modo più sicuro utilizzando protocolli più rapidi ha permesso agli autori di prosperare anche se il numero di cliniche che offrono impianti dentali meno costosi continua ad aumentare nelle aree adiacenti ai loro studi”.

“Gli autori hanno correlato l'aumento dei tassi di accettazione con diversi fattori, tra cui impianti e componenti protesici coerenti, ben realizzati e precisi, molteplici scelte implantari che si adattano a una moltitudine di situazioni cliniche; tempi di trattamento ridotti; e un team di produzione/vendita/amministrazione dedicato”.

È possibile scaricare una copia completa dell'articolo per saperne di più, clicca qui.

* Morris, G., Steinberg, M. e Drago, C., 2021. Miglioramento dell'efficienza nell'implantologia: utilizzo di una terapia accelerata specifica per il paziente per guidare la crescita dello studio. ECONOMIA DENTALE.
** Staubli N, Walter C, Schmidt JC, Weiger R, Zitzmann NU. Cemento in eccesso e rischio di malattia perimplantare: una revisione sistematica. Clin Oral Implants Ris. 2017;28(10):1278-1290.doi:10.1111/clr.12954
Ricerca clinica: il cuore dello sviluppo del prodotto

Ricerca – Cosa sappiamo degli impianti in ceramica?

Di Tamsin Cracknell e Kirosha Ramdan

Gli impianti in ceramica sono stati introdotti per la prima volta dal professor Sami Sandhaus nel 1967 per superare i limiti associati agli impianti in titanio, come le allergie ai metalli e lo sgradevole scolorimento estetico del tessuto della mucosa nella zona estetica (1,2).

Erano fatti di ossido di alluminio, che aveva una buona osteointegrazione ma proprietà biomeccaniche insufficienti e si fratturava facilmente. A causa della scarsa sopravvivenza e dei tassi di successo, sono stati rimossi dal mercato nei primi anni '1990 (1,2).

Gli impianti in ceramica di biossido di zirconio sono stati introdotti da CeraRoot utilizzando policristallo di zirconia tetragonale stabilizzato con ittrio (Y-TZP) nel 2005. Le revisioni sistematiche non indicano alcuna differenza significativa tra la biocompatibilità della zirconia e gli impianti dentali in titanio commercialmente puro (1-3).

Tassi di sopravvivenza e successo success

Gli studi dimostrano che le percentuali di sopravvivenza e successo degli impianti in zirconia dipendono dal design dell'impianto, dalle caratteristiche della superficie, dai protocolli chirurgici e dalle sovrastrutture protesiche. I tassi di sopravvivenza variavano tra il 77.3% e il 100% per 4 studi che esaminavano un impianto in zirconia monotipo, in cui il periodo di follow-up variava da 2-5.9 anni (1-3).

Un'analisi a 5 anni di impianti in zirconia monopezzo con tre diverse superfici ruvide caricate a quattro mesi ha mostrato un tasso di sopravvivenza medio complessivo del 95%, in particolare del 92.77% per gli impianti non rivestiti, del 93.57% per gli impianti rivestiti con materiale ceramico bioattivo e del 97.60% per gli impianti impianti mordenzati con acido (4).

In uno studio più recente che valuta l'impianto Straumann PURE Ceramic, è stato riportato un tasso di sopravvivenza del 97.6% a 12 mesi di follow-up. Il tasso di sopravvivenza dopo 36 mesi era superiore al 95% (7). Secondo lo studio, questo è paragonabile al tasso di sopravvivenza degli impianti in titanio inseriti con un protocollo simile (3,4,8).

Ci sono due case report dai sistemi Z in cui l'impianto Z5C TL è stato posizionato nell'area molare con un follow-up di 1 anno. Il rapporto indicava una buona stabilità dell'impianto; la guarigione è stata tranquilla. Il livello dell'osso crestale è stato mantenuto e la salute gengivale è stata segnalata come eccellente (5).

Forza e frattura

Gli impianti in zirconia presentano proprietà meccaniche favorevoli come bassa conduttività termica, elevata resistenza alla flessione (900-1,200 MPa), resistenza alla frattura, usura e resistenza alla corrosione (1,2). Uno studio ha misurato una resistenza alla frattura di 277 N ​​nel gruppo zirconia e 165 N nel gruppo titanio.

Tuttavia, la zirconia ha una soglia di degradazione/invecchiamento a bassa temperatura. Quando in presenza di acqua o vapore acqueo si verifica una lenta trasformazione di fase che, unita a sollecitazioni di compressione, porta ad una rugosità superficiale indesiderata che può provocare un progressivo deterioramento o microfessurazione (1,2).

La predominanza degli impianti in zirconia monopezzo è il risultato delle limitazioni fisiche del materiale; allo stesso modo, la ritenzione a vite e l'angolazione dei monconi rappresentano una sfida tecnica significativa. Il design geometrico degli impianti in zirconia è importante per evitare di creare aree di concentrazione di stress in cui potrebbero propagarsi le crepe - questo preclude anche il rimodellamento secondario mediante implantoplastica.

Il fallimento negli impianti dentali in zirconia avviene tramite una rapida propagazione della cricca direttamente attraverso la testa dell'impianto, rispetto agli impianti in titanio in cui la vite protesica di solito si guasta prima dell'impianto.

La zirconia è molto sensibile ai suoi processi di produzione. Nel corso degli anni sono stati sviluppati diversi approcci di produzione per superare queste debolezze, che hanno ridotto i tassi di frattura e aumentato la sopravvivenza. Diversi studi indicano che la pressatura isostatica a caldo o il miglioramento dell'allumina della zirconia ne aumenta le proprietà meccaniche favorevoli.

Tuttavia, è importante notare che mentre i tassi di sopravvivenza degli impianti possono sembrare elevati, possono verificarsi complicazioni biologiche a seguito della cementazione forzata dei restauri. Numerosi produttori definiscono "innovativo" il loro processo di produzione di impianti in ceramica e sottolineano la relazione tra la resistenza alla rottura e il processo di fabbricazione (4-6) – purtroppo è difficile accedere alle informazioni proprietarie sul preciso processo di produzione.

Contatto osso-impianto

Gli impianti in zirconia con superfici ruvide prodotte mediante sabbiatura o mordenzatura con acido mostrano un contatto osso-impianto più elevato ma un torque di rimozione inferiore rispetto alle loro controparti in titanio (1,2,6). Il contatto osso-impianto era significativamente più alto in quattro studi in cui sono stati inseriti impianti in zirconia e titanio nei conigli. L'impianto in zirconia aveva una superficie microruvida creata mediante mordenzatura selettiva per infiltrazione rispetto alla superficie in titanio che era stata sabbiata e mordenzata con acido (3).

Tre studi sui maiali hanno mostrato valori BIC significativamente aumentati per gli impianti in zirconia mordenzati con acido rispetto agli impianti in titanio anodizzato elettrochimicamente (3).

Perdita ossea perimplantare e risposta dei tessuti molli

La perdita ossea perimplantare in uno studio sui cani era significativamente maggiore negli impianti in titanio rispetto agli impianti in zirconia (1,2,7).

Gli studi che hanno confrontato i livelli ossei degli impianti in zirconia con gli impianti in titanio seguendo lo stesso protocollo chirurgico non hanno riscontrato differenze significative nei follow-up comparativi. Per gli impianti in zirconia, il livello osseo medio 6 mesi dopo l'intervento era di -0.88 mm e -1.02 mm 12 mesi dopo l'intervento. Con gli impianti in titanio il livello osseo era -0.77 mm +/- 0.93 mm (6,8). A 3 anni di follow-up di uno studio condotto da Straumann utilizzando l'impianto monotipo in ceramica PURE, la perdita ossea era inferiore a 1 mm nel 54.1% dei siti. La perdita ossea è stata più pronunciata nei primi 6 mesi ed è rimasta relativamente stabile tra 12-36 mesi, il che ha comportato una perdita ossea media complessiva di 0.97 mm a 36 mesi. La perdita ossea era più frequente nella mascella rispetto alla mandibola. Rispetto allo Straumann Tissue Level Standard Plus in titanio con tempistiche simili, la differenza non era statisticamente significativa (6,8).

La risposta dei tessuti molli perimplantari è simile a quella del titanio e in alcuni studi è stata riportata essere superiore. L'adesione batterica sulle superfici in zirconia è paragonabile a quella del titanio e in alcuni studi inferiore sulla superficie in zirconia rispetto alla superficie in titanio, suggerendo lo stesso livello di adesione tissutale ma con una minore formazione di placca (2,7).

In un recente studio con un follow-up di 3 anni, la placca è stata riportata solo sui denti adiacenti fino al 36th mese in cui 3 delle 8 occorrenze sono state segnalate sul lato dell'impianto (3).

Gli esperimenti in vitro forniscono prove dell'assenza di effetti mutageni e cancerogeni degli impianti in zirconia (1,2).

Procedura di impianto dentale 

L'impianto in ceramica viene utilizzato principalmente per il restauro di un singolo gap dentale, con un dente naturale mesialmente e distalmente adiacente al sito implantare (6,8). L'impianto richiede un processo di guarigione senza carico e in uno studio è stata utilizzata una stecca termostatica per proteggere l'impianto dai micromovimenti (6,8). Il carico immediato degli impianti in zirconia ha un basso tasso di sopravvivenza: uno studio ha riportato un tasso di fallimento del 40% rispetto a un tasso di fallimento del 3% quando il carico è stato ritardato. È importante notare che il torque di inserimento per gli impianti in zirconia è inferiore rispetto agli impianti in titanio. Si va da 20-30 Ncm per impianti di diametro inferiore a 45 Ncm per impianti di diametro maggiore (3,8). Ciò influenza indubbiamente la sua suscettibilità al cedimento sotto carico immediato.

La percentuale di successo degli impianti in zirconia può essere influenzata dall'aumento dell'osso. Uno studio ha riportato una percentuale di successo implantare del 97% di impianti in zirconia monopezzo nell'osso nativo, ma del 74% quando inseriti in osso aumentato (1,3). Qualsiasi aumento osseo importante, incluso il trapianto osseo, deve essere eseguito almeno 3 mesi prima del posizionamento dell'impianto (4,6).

Conclusione

I design, i metodi di produzione, gli attacchi protesici e i protocolli chirurgici degli impianti tradizionali in titanio non possono essere semplicemente tradotti in impianti in zirconia. Sebbene presentino vantaggi significativi in ​​termini di estetica e prevenzione delle allergie, le loro caratteristiche di carico sono molto diverse dal titanio. Sono necessarie ulteriori ricerche sugli effetti della geometria, del trattamento superficiale, delle protesi e della sopravvivenza a lungo termine. Un approccio conservativo dovrebbe essere adottato quando si trattano pazienti con impianti in zirconia in assenza di risultati più conclusivi.


Referenze

 

  1. Afashtehfar K, Del Fabbro M. Prestazioni cliniche degli impianti in zirconia: una meta-revisione. Giornale di odontoiatria protesica. 2020 marzo 1;123:419–26.
  2. Cionca N, Hashim D, Mombelli A. Impianti dentali in zirconia: dove siamo ora e dove stiamo andando? Periodontol 2000. 2017 feb;73(1):241–58.
  3. Roehling S, Schlegel Karl, Woelfler Henriette, Galhert Michael. Zirconia rispetto agli impianti dentali in titanio negli studi preclinici: una revisione sistematica e una meta-analisi. Ricerca clinica sugli impianti orali. 2019 maggio;(5):365–95.
  4. Sistemi implantari Straumann® Ceramic – PURE e SNOW. Istituto Straumann AG.
    https://www.straumann.com/en/dental-professionals/products-and-solutions/dental-implants/ceramic-implants.html
  5. Z-Publications – Impianti in ceramica Z-SYSTEMS Svizzera. Z-Systems AG. https://zsystems.com/en/doctors/z-publications
  6. Gahlert M, Kniha H, Weingart D, Schild S, Gellrich NC, Bormann KH. Uno studio clinico prospettico per valutare le prestazioni degli impianti dentali in biossido di zirconio negli spazi di un dente singolo. Clin Oral Implants Ris. 2016 dic;27(12):e176-84.
  7. Roehling S, Galhert M, Janner S, Meng B, Woelfler H, Cochran DL. Perdita ossea perimplantare indotta dalla legatura intorno agli impianti in zirconia e titanio caricati. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/30716147/
  8. Bormann KH, Gellrich NC, Kniha H, Schild S, Weingart D, Gahlert M. Uno studio clinico prospettico per valutare le prestazioni degli impianti dentali in biossido di zirconio nell'area edentula di un dente singolo: follow-up di 3 anni. BMC salute orale. 2018 dicembre; 18 (1): 181.
  9. Informazioni su Z-Systems – Impianti in ceramica Z-Systems Svizzera. Z-Systems AG.
    https://zsystems.com/en/zsystems/about-zsystems
  10. NobelPearlTM. Nobel Biocare AG. https://www.nobelbiocare.com/en-int/nobelpearl
  11. Impianti ZERAMEX® P6: processi semplici ed efficienti. ZERAMEX Dentalpoint AG. https://www.zeramex.com/en/dental_professionals/implant_systems_p6.php
  12. whiteSKY – L'impianto metal free. Bredent Group GmbH. https://www.bredent-implants.com/products-solutions/sky-implant-system/one-piece-implants/whitesky/
  13. Medical Instinct® – Sistemi implantari BoneTrust®. Medical Instinct® Deutschland GmbH. https://www.medical-instinct.de/en/bonetrust-implant-systems/
  14. Impianti dentali in zirconio TAV. TAV dentale. https://tavdental.com/
Focus di notizie

Successo del personale del sud

Uno degli ingegneri di Southern Implants, Alexandra Stuart-Smith, ha vinto il 2° premio al meeting virtuale dell'Academy for Osseo-Integration per la sua presentazione sul sistema ASC (Angulated Screw Channel) di Southern che sta sviluppando.

Alex è nato e cresciuto a Cape Town, in Sudafrica. Ha conseguito un Master in Ingegneria Biomedica presso l'Imperial College di Londra e un BSc in Ingegneria Chimica presso l'Università di Cape Town. Attualmente è un ingegnere progettista presso Southern Implants e sta portando avanti la carriera che aveva previsto mentre completava i suoi Master.

Quello che segue è l'estratto del suo articolo premiato:

Titolo:
Soluzione con canale a vite angolato per un maggiore precarico

Autori:
Stuart Smith, Alessandra

Abstract:

Le soluzioni a canale per vite angolate si sono guadagnate la reputazione di essere associate all'"allentamento della vite" derivante da un precarico ridotto nella vite di fissaggio a causa dell'angolazione. Ulteriori complicazioni includono la distorsione dell'interfaccia e il trasferimento di coppia ridotto. Questo studio mirava a proporre una nuova soluzione con canale a vite angolato, utilizzando materiali ad alta resistenza e dimensioni ottimali, che può richiedere una coppia fino a 45 Ncm e quindi generare un precarico significativamente più elevato rispetto alle soluzioni attuali e un precarico equivalente o superiore a un canale della vite non angolato al torque consigliato (32-40 Ncm).

Per testare la soluzione ASC di nuova concezione, sono stati eseguiti test di precarico su viti M2 in titanio con il driver progettato in modo ottimale. Alla soluzione di ASC sono state applicate coppie di 30-45 Ncm ad angolazioni da 0° a 25°.

Alla condizione di 3° è stata osservata solo una riduzione massima del 10% del precarico con molti dei risultati superiori o uguali a quelli di una soluzione non angolata. Per le condizioni di 20° e 25° è stata osservata una caduta di precarico del 10% massimo. Queste tendenze sono coerenti con il calo di coppia teorico previsto all'aumentare dell'angolazione. A tutte le angolazioni, è stata raggiunta una coppia di serraggio di 45 Ncm e non sono stati osservati danni o distorsioni dell'interfaccia sulla vite o sul cacciavite. I valori di precarico ottenuti a 45 Ncm per tutte le angolazioni, 10°, 20° e 25°, erano uguali e fino a 1.3 volte superiori ai precarichi ottenuti a coppie entro il range di coppia consigliato per la condizione 0°.

Utilizzando materiali ad alta resistenza e ottimizzando le dimensioni, è stata sviluppata una nuova soluzione con canale a vite angolato in grado di raggiungere precarichi uguali e fino a 1.3 volte superiori a una coppia di 45 Ncm per tutte le angolazioni rispetto ai precarichi ottenuti entro il range di coppia consigliato (32 – 40 Ncm) per la condizione 0°.

Focus evento

PROSSIMI EVENTI

Regno Unito:

Mostra di odontoiatria di Londra all'Olympia
17-18 settembre 2021

Congresso Team ADI – Manchester
26-28 maggio 2022

 

USA:

Accademia americana di parodontologia (AAP)
Novembre 4-7, 2021
Miami Beach, FL
Maggiori informazioni

Conferenza sugli impianti dentali (DIC) dell'American Academy of Maxillofacial Surgeons (AAOMS)
Dicembre 2-4, 2021
Chicago, IL
Maggiori informazioni

Greater New York Academy of Prostodontists
Dicembre 3-4, 2021
New York, NY
Maggiori informazioni

Francia:

Implantologia Academia Aix en provence
Settembre 13-16, 2021
Maggiori informazioni

56e Congresso della SFSCMFCO – Besançon
29 settembre – 2 ottobre
Maggiori informazioni

Congressi del CLIP Pont à Mousson
30 settembre 2021
Maggiori informazioni

Syfac PRF Parigi
30 settembre – 1 ottobre 2021
Maggiori informazioni

ADF Parigi
23-27 novembre 2021
Maggiori informazioni

Syfac PRF Nizza
Dicembre 9 - 10, 2021
Maggiori informazioni

ISO AGE
9 ottobre 2021 e 11 dicembre 2021
Maggiori informazioni

Prossimi eventi con Southern Implants

Francia

Sitour Marsiglia
October 6, 2021

Zygo Meeting Parigi
October 14, 2021
Maggiori informazioni

Formazione del dottor Renouard Vauvert
Ottobre 15-16, 2021
Maggiori informazioni

America del Nord

SALVA LA DATA!
Conferenza sugli impianti meridionali in Nord America
Dicembre 9-12, 2021
Delray Beach, FL

Sud Africa

SALVA LA DATA!
Forum internazionale degli impianti meridionali 2022
Marzo 20-23, 2022
Sud Africa