Seleziona Pagina

Sommario

Graham Barbanera, Fondatore e Amministratore Delegato

Graham Barbanera,
Fondatore e Amministratore Delegato

Messaggio di Graham

Benvenuti nel numero di luglio di "Southern Implants Messo a fuoco"

Numerosi clienti in tutto il mondo stanno riaprendo le loro attività e attività commerciali e si stanno preparando per le procedure di impianto dentale nel nuovo ambiente. I requisiti per i dispositivi di protezione individuale (DPI) e le raffinate procedure operative standard incentrate su una maggiore sicurezza sono riviste e aggiornate in tutto il mondo.

La nostra preoccupazione è per la vostra sicurezza e quella del vostro personale e dei pazienti. A questo proposito stiamo lavorando il più velocemente possibile su tre progetti DPI. Uno è uno schermo facciale FFP1 con flusso d'aria discendente, l'altro è una maschera FFP3 e in terzo luogo abbiamo iniziato a testare una "fonte" indossabile per il copricapo che uccide virus e batteri mentre il dentista lavora.

Le autorità di regolamentazione per Europa, Stati Uniti e Canada hanno fortunatamente lavorato duramente. Abbiamo ricevuto notifica dalla FDA che i nostri impianti ZAGA ™ (che abbiamo progettato e prodotto in un progetto collaborativo per Straumann®) sono stati autorizzati per l'uso negli Stati Uniti. Questo è di circa 6 mesi prima del previsto, il che ha deliziato il nostro cliente. Il gruppo Straumann ha annunciato la nuova soluzione di impianto zigomatico che introdurrà sul mercato in collaborazione con gli impianti meridionali.

L'attuale regolamento sui dispositivi medici per l'Europa è l'MDD (Direttiva sui dispositivi medici). Questo è stato sostituito con il MDR (Regolamento sui dispositivi medici). Le aziende possono convertirsi alla nuova legge tra oggi e il 2025. Sappiamo che la nostra casa è in ordine e abbiamo deciso di fare questa conversione nel 2020, per essere una delle prime aziende a raggiungere la conformità MDR. Questo "momento di quiete" causato dalle restrizioni COVID-19 ha aiutato Lauranda Breytenbach, che guida il dipartimento di regolamentazione del Sud, e il suo team ha fatto progressi costanti in questo senso.

La chiave per uscire in cima dopo una recessione, è di lavorare sulle cose giuste. Il Southern Leadership Team si è distinto per il contenimento dei costi, la riorganizzazione delle scorte, lo sviluppo di nuovi materiali di marketing e lo sviluppo di prodotti di prossima generazione. Allo stesso tempo, mi sono divertito molto a fare la maggior parte dei miei test nel nostro laboratorio.

A causa dell'attuale Pandemia di COVID-19, sembra che il turismo e i viaggi internazionali rimarranno impegnativi almeno per il resto del 2020 e fino al 2021. È con questo in mente che abbiamo deciso di annullare il nostro Forum internazionale per il 2020 e spostarlo verso 20-23 marzo 2022.

Non sappiamo esattamente cosa riserva il resto di quest'anno, ma faremo tutto il possibile per facilitare il supporto con i trattamenti implantari. Non esitate a darmi una chiamata o un messaggio di WhatsApp se volete maggiori dettagli su ciò che sta accadendo alla coalface.

Impianti del sud Impianti zigomatici - 20 anni in via di sviluppo

Tempi di trattamento accelerati utilizzando prodotti innovativi per impianti meridionali

PO Östman, DDS, PhD, MD

La riabilitazione protesica del paziente edentulo con ponti supportati da impianto è un'opzione di trattamento praticabile e prevedibile. Studi a lungo termine hanno riportato alti tassi di successo clinico con i protocolli originali, dando ai medici la fiducia necessaria per sviluppare e perfezionare ulteriormente le tecniche. Oggi, gli impianti dentali vengono utilizzati in situazioni più difficili e per una gamma più ampia di indicazioni. Siamo passati dai protocolli tradizionali utilizzando impianti solo nell'area intra-forame della mandibola per posizionare con successo singoli impianti nell'osso innestato nella mascella posteriore.

Una tendenza simile è ora riconosciuta per i tempi di caricamento dell'impianto. Un periodo di guarigione sommerso di 3-6 mesi era originariamente considerato un prerequisito per il raggiungimento dell'osteointegrazione degli impianti in titanio. Negli ultimi 20-25 anni questo protocollo tradizionale è stato messo in discussione e numerosi studi clinici hanno riportato l'esito positivo del carico precoce e immediato in varie situazioni cliniche. C'è stato anche un cambiamento di focalizzazione del trattamento da originariamente una rigorosa riabilitazione funzionale a una modalità di trattamento con grande attenzione all'estetica.1

Tempi di trattamento più brevi sono sempre più importanti nella moderna odontoiatria implantare e, dal punto di vista del paziente, esiste un chiaro interesse nel ridurre il tempo che intercorre tra il posizionamento dell'impianto e l'attivazione di una protesi estetica funzionale. La riduzione dei tempi di trattamento comporta ulteriori vantaggi economici con un impatto minore sulla limitazione della vita professionale e sociale dei pazienti occupati. Si può ipotizzare che dal punto di vista del medico, risparmiare tempo sulla sedia abbia anche un impatto sui costi per il medico. (Guarda il webinar del Dr. Nicholas Egbert su questo argomento per saperne di più, clicca qui).

Uno studio comparativo2 per cui i pazienti hanno ricevuto un singolo impianto entro 10 giorni dall'estrazione del dente o dopo 4 mesi, hanno valutato l'opinione soggettiva dei pazienti in merito al trattamento chirurgico e protesico. La valutazione della chirurgia implantare non era significativamente diversa tra i gruppi, ma la valutazione della soddisfazione per il trattamento implantare complessivo ha mostrato che l'apprezzamento del paziente era significativamente più alto per il gruppo trattato più rapidamente. Si potrebbe sostenere che l'aspetto della gestione del tempo non dovrebbe essere decisivo nella scelta del protocollo di trattamento. D'altra parte, la convinzione che il paziente non abbia scelta non è più valida.

I pazienti hanno ora maggiori aspettative riguardo al comfort masticatorio e agli esiti protesici rispetto alla prima era dell'odontoiatria implantare3 e l'atteggiamento e la soddisfazione dei pazienti nei confronti dei restauri protesici sono influenzati dalle attuali tendenze della salute dentale degli adulti.

Alcuni documenti hanno valutato la soddisfazione dei pazienti con il trattamento implantare dopo il trattamento di carico immediato. Attard, et al5 hanno valutato i pazienti trattati con overdenture mandibolari trattenute da impianti e hanno dimostrato un significativo miglioramento dello stato di salute orale, rispetto alla precedente protesi convenzionale. Erkapers, et al6 valutazione della soddisfazione per i ponti ad arco incrociato caricati immediatamente nella mascella in 51 pazienti. Hanno presentato un significativo miglioramento della soddisfazione relativa a limitazione funzionale, dolore fisico, disagio psicologico, disabilità fisica e disabilità psicologica utilizzando il questionario Oral Health Impact Profile 49 (OHIP-49). Dierens, et al.7 valutato l'opinione soggettiva dei pazienti trattati con carico immediato in mascelle e mandibole edentule totali. 25 soggetti in ciascun gruppo hanno risposto a questionari auto-amministrati su una scala analogica visiva o con domande a scelta multipla o aperte al basale, 1 settimana, 3 o 6 mesi e 1 anno.

Questi studi hanno dimostrato che il motivo principale che i pazienti hanno indicato per la scelta di protesi fisse è stato il comfort alimentare. Fonetica ed estetica erano più importanti nella mascella che nella mandibola. Il comfort generale, il comfort alimentare, il comfort della parola e l'estetica percepita sono migliorati significativamente entro 1 settimana dopo l'intervento chirurgico e l'immediato accantonamento. Ciò non è cambiato in modo significativo fino all'installazione del restauro definitivo dopo 3 (mandibola) o 6 mesi (mascella), quando è stato dimostrato un ulteriore miglioramento significativo. L'importanza della chirurgia in una fase e del carico immediato è stata valutata molto dai pazienti prima del trattamento, specialmente nella mandibola.

Negli ultimi 20 anni Southern Implants ha sviluppato molti prodotti e protocolli che superano scenari clinici difficili e forniscono i migliori trattamenti possibili. Queste innovazioni aiutano a fornire trattamenti accelerati, in cui i pazienti possono essere trattati con meno visite e procedure:

  • Microgeometria dell'impianto per una buona stabilità primaria: Southern Implants ha sviluppato progetti di macro-geometria degli impianti, nonché protocolli di perforazione e di perforazione, progettati per ottenere un'elevata stabilità primaria. Questi prodotti e protocolli hanno aumentato il successo della terapia implantare in situazioni difficili, come il carico immediato. Gli impianti con elevata stabilità primaria iniziale sembrano funzionare bene se caricati immediatamente.
  • SIDigital per flussi di lavoro protesici efficaci: Il flusso di lavoro digitale Southern Implants consente la consegna rapida e prevedibile di protesi provvisorie e definitive. Le soluzioni digitali di Southern forniscono strumenti digitali che facilitano accuratamente il flusso di lavoro digitale tra il dentista e il laboratorio per le procedure CAD / CAM.
  • Impianti specifici del sito: Progettato per protocolli di carico accelerato, impianti come MAX per la sostituzione post estrazione in una presa molare, INVERTA® per ottimizzare l'estetica nei siti di estrazione anteriore e altri impianti specifici del sito che possono consentire al medico di evitare l'innesto nella mascella atrofica, come Impianti nazalus, zigomatici (Zygan ™) e impianti Co-Axis® Subcrestal Angle Correction® fino a 36 gradi.
  • SInergy Surface per l'osteointegrazione prevedibile: La Southern Enhanced Surface, SInergy, in uso clinico dal 1997, non è mai stata modificata. È una superficie abrasa, mediamente ruvida che fornisce ossidi di titanio stabili pari alla forma densa di ossido di titanio comune con gli impianti a superficie tornita. La dimensione delle particelle di 110 µm è stata impostata sulla base di ricerche che dimostrano che la massima forza di legame osso-titanio si ottiene con particelle di abrasione superiori a 75 µm e inferiori a 170 µm. La superficie meridionale ha una Sa media di 1.5 mm. Uno studio RCT e due studi retrospettivi hanno mostrato risultati positivi per la superficie meridionale con oltre 15 anni di follow-up. La superficie migliora l'osteogenesi da contatto, consentendo un bonelock più veloce rispetto alle superfici non modificate.

In che modo la progettazione implantare può facilitare il raggiungimento di risultati estetici?

È necessario valutare la qualità dell'osso, ad esempio con l'osso morbido. Ridurre il diametro finale della fresa per l'osteotomia per migliorare la stabilità primaria dell'impianto può fornire risultati più prevedibili. Una coppia finale superiore a 35 Ncm e un valore ISQ superiore a 65 Ncm sembrano essere valori obiettivi sufficienti per il carico immediato. La stecche della protesi (lato sedia o di laboratorio) è importante per ottenere un alto tasso di successo.

Un approccio di caricamento immediato in combinazione con gli strumenti digitali degli impianti meridionali porta spesso a risultati di trattamento più rapidi e prevedibili che consentono di risparmiare tempo e denaro per il medico ... e, cosa più importante, aumentano la soddisfazione del paziente.

 

1. Caricamento immediato in mascelle parzialmente e completamente edentule: una revisione della letteratura con linee guida cliniche.
De Bruyn H, Raes S, Ostman PO, Cosyn J.Periodontol 2000. 2014 ott; 66 (1): 153-87. doi: 10.1111 / prd.12040.
2. Esperienza paziente e soddisfazione del posizionamento dell'impianto a dente singolo ritardato-immediato vs. ritardato.
Schropp L, Isidor F, Kostopoulos L, Wenzel A.Clin Oral Implants Res. Agosto 2004; 15 (4): 498-503. doi: 10.1111 / j.1600-0501.2004.01033.x.
3. Quali sono la prevalenza e l'incidenza della perdita dei denti nella popolazione adulta e anziana in Europa?
Müller F, Naharro M, Carlsson GE.Clin Oral Implants Res. 2007 Jun; 18 Suppl 3: 2-14. doi: 10.1111 / j.1600-0501.2007.01459.x
4. Uno studio longitudinale sugli esiti della qualità della vita negli anziani che richiedono protesi implantari e protesi rimovibili complete.
Allen PF, McMillan AS.Clin Oral Implants Res. 2003 aprile; 14 (2): 173-9. doi: 10.1034 / j.1600-0501.2003.140206.x.
5. Uno studio prospettico sul carico immediato di impianti con overdenture mandibolari: esiti mediati dal paziente ed economici.
Attard NJ, Laporte A, Locker D, Zarb GA.Int J Prosthodont. 2006 gennaio-febbraio; 19 (1): 67-73
6. Soddisfazione del paziente a seguito del trattamento implantare con carico immediato nella mascella atrofica edentula.
Erkapers M, Ekstrand K, Baer RA, Toljanic JA, Thor A.Int J Oral Maxillofac Implants. 2011 mar-apr; 26 (2): 356-64
7. Esito centrato sul paziente di impianti a carico immediato nella riabilitazione di mascelle completamente edentule.
Dierens M, Collaert B, Deschepper E, Browaeys H, Klinge B, De Bruyn H.Clin Oral Implants Res. 2009 ottobre; 20 (10): 1070-7. doi: 10.1111 / j.1600-0501.2009.01741.x. Epub 2009 ago 30

Messa a fuoco clienteRicerca: il nucleo dello sviluppo del prodotto

Esercitazioni convenzionali vs preparazione alla chirurgia piezoelettrica per il posizionamento di quattro impianti di oncologia zigomatica a carico immediato in mascelle edentule: risultati a 3 anni di uno studio controllato randomizzato all'interno della persona 

Roberto Pistilli, MD; Marco Esposito, DDS, PhD, Carlo Barausse, DDS, PhD, Andrea Balericia, DDS, Lorenzo Bonifazi, Jacopo Buti, DDS, PhD, MPerio RCSEd, Pietro Felice, MD, DDS, PhD 

Gli autori hanno selezionato 20 pazienti edentuli con mascelle gravemente atrofiche e volumi ossei insufficienti per il posizionamento di impianti dentali (meno di 4 mm di altezza ossea subantralmente). Le loro emi-mascelle sono state randomizzate per la preparazione del sito implantare con trapani rotazionali convenzionali o chirurgia piezoelettrica. Sono stati posizionati due impianti di oncologia zigomatica (porzione coronale non filettata) in ogni emicillilla. Gli impianti che hanno raggiunto una coppia di inserzione superiore a 40 Ncm sono stati immediatamente caricati con protesi acriliche rinforzate con metallo e avvitate provvisoriamente. Le misure di esito erano: protesi e malfunzionamenti dell'impianto, eventuali complicanze, tempo impiegato per posizionare gli impianti, presenza di ematoma post-operatorio e preferenza del paziente, come valutato da valutatori ciechi quando possibile. Tutti i pazienti sono stati seguiti per 3 anni dopo il caricamento. 

In due pazienti, le frese dovevano essere utilizzate nei siti di chirurgia piezoelettrica perché la preparazione piezoelettrica era insufficiente. Un impianto del gruppo frese convenzionali non ha raggiunto un torque di inserimento superiore a 40 Ncm poiché lo zigoma si è fratturato. Tre pazienti hanno abbandonato. Due impianti di oncologia distale hanno fallito nello stesso paziente (uno per gruppo), che non è stato riabilitato protesicamente. Sei pazienti hanno manifestato almeno una complicanza nei siti perforati e cinque nei siti di chirurgia piezoelettrica (tre pazienti hanno avuto complicanze bilaterali), la differenza non essendo statisticamente significativa (odds ratio = 1.5; p [test di McNemar] = 1.0; 95% CI di odds ratio : Da 0.25 a 8.98). Il posizionamento dell'impianto con frese convenzionali ha richiesto in media 14.35 ± 1.76 minuti rispetto a 23.50 ± 2.26 minuti con la chirurgia piezoelettrica, il tempo di posizionamento dell'impianto essendo significativamente più breve con la perforazione convenzionale (differenza = 9.15 ± 1.69 minuti; IC 95%: da 8.36 a 9.94 minuti; p = 0.000). Gli ematomi post-operatori erano più grandi nei siti perforati in 11 pazienti e simili su entrambi i lati in nove pazienti (chi-quadrato = 20.4; df = 3; p = 0.0001) e 16 pazienti hanno trovato entrambe le tecniche ugualmente accettabili mentre quattro hanno preferito la chirurgia piezoelettrica ( chi quadrato = 34.4; df = 3; p <0.0001). 

Gli autori hanno concluso che entrambe le tecniche di perforazione hanno ottenuto risultati clinici simili. La perforazione convenzionale era leggermente più veloce, richiedendo nove minuti in meno. Hanno anche osservato che questi risultati possono dipendere dal sistema e quindi non possono essere generalizzati ad altri sistemi zigomatici con fiducia.

Impianti conici rispetto a quelli con spostamento del corpo invertito inseriti in prese di post-estrazione anteriori: uno studio comparativo retrospettivo 

Stephen J Chu, DMD, MSD, CDT; Jocelyn HP Tan-Chu, DDS; Hanae Saito, DDS, MS; Pär-Olov Östman, DDS, PhD; Barry P Levin, DMD; e Dennis. Tarnow, DDS

Questo studio radiografico e clinico comparativo retrospettivo è stato condotto per valutare la stabilità primaria, il volume osseo e i risultati estetici degli impianti conici regolari (gruppo di controllo) rispetto agli impianti con inversione del corpo (gruppo di test). 

Sono stati usati in totale 42 impianti a commutazione di piattaforma, 21 impianti regolari e 21 impianti di spostamento del corpo invertiti per sostituire i denti non ripristinabili nelle prese post-estrazione dell'incisivo centrale mascellare. Sono stati misurati i valori di stabilità primaria dell'impianto e la coppia di inserzione oltre alle differenze radiografiche nella dimensione della placca labiale e dalla distanza dente-impianto, ei livelli marginali dell'osso sono stati correlati con gli esiti clinici utilizzando il punteggio estetico rosa (PES). 

Sono state trovate differenze statisticamente significative (p <0.05). Gli impianti regolari non solo avevano una stabilità primaria inferiore al momento del posizionamento immediato, ma mostravano anche un volume osseo circonferenziale inferiore al richiamo. È stato osservato un PES inferiore nel gruppo con impianto regolare, che equivale a una maggiore frequenza di recessione medio-facciale, scolorimento dei tessuti e perdita della papilla. 

La conclusione degli autori è che l'impianto di spostamento del corpo invertito può offrire vantaggi rispetto agli impianti normali nelle prese post-estrazione mascellare anteriore nel raggiungimento sia di una stabilità primaria più elevata che di risultati estetici superiori. 

Difetti di oncologia mascellare e medio-facciale: una revisione 

Hackett, Stefania; El Wazani, Basma; Butterworth, Chris 

Questa revisione della letteratura riporta le prove attuali per l'uso di impianti zigomatici in pazienti con oncologia della testa e del collo per la riabilitazione protesica dei difetti della faccia centrale e della mascella. I database MEDLINE, Embase e Cochrane sono stati cercati usando termini di ricerca rigorosi. Due revisori indipendenti hanno esaminato gli articoli e applicato criteri di inclusione ed esclusione. 

Trentadue articoli sono stati analizzati dopo aver applicato i criteri di inclusione sui 437 articoli trovati. Sono state riportate percentuali di sopravvivenza complessive del 77% -100% con poche complicazioni, sebbene solo quattro centri abbiano presentato dati su 20 o più pazienti. Il posizionamento dell'impianto primario al momento della chirurgia resettiva ha dimostrato di essere un mezzo efficace per accelerare la riabilitazione insieme ai protocolli di carico precoce. È chiaro che gli impianti zigomatici possono essere utilizzati con successo in pazienti trattati con radioterapia. Fornire supporto per otturatori mascellari è stato l'uso più comune riportato con impianti sia splinted che nonplinted. 

Dalla recensione è emerso chiaramente che gli impianti zigomatici forniscono un ancoraggio remoto per una varietà di protesi orali e facciali che contribuiscono al miglioramento della funzione e della qualità della vita dei pazienti in trattamento per tumori mascellari e medio-facciali.

Focus evento

Focus sugli eventi

Serie di webinar per la connessione virtuale agli impianti del sud

Questa pandemia ha stravolto il mondo, sfidando aziende e privati ​​a trovare modi innovativi per prosperare nella propria vita professionale e personale.

Lo stesso vale per gli impianti meridionali. Abbiamo capito presto che era indispensabile rimanere in contatto con i nostri clienti e fornire valore con quella connessione. Siamo passati da un piano completo di corsi di formazione di persona, incontri commerciali e il nostro simposio internazionale alla connessione di apprendimento virtuale degli impianti del sud (SIVLC).

La serie di opportunità educative online globali è stata presentata da relatori esperti e famosi. Il contenuto è stato personalizzato per il nostro clinico e i nostri partner commerciali come modo per loro di conoscere soluzioni di trattamento innovative e come possono essere utilizzate una volta che saremo in grado di riaprire. Siamo entusiasti di segnalare che centinaia di clinici, laboratori e professionisti dentali si sono sintonizzati sugli eventi dal vivo. Di seguito è riportato un breve riepilogo dei webinar. Quasi tutti possono essere visualizzati su richiesta all'indirizzo https://southernimplants.com/on-demand-webinars/

La serie è iniziata con Drs. Guy McLellan, Riz Syed e Stavros Eleftherious nel Regno Unito il cui webinar "Opzioni terapeutiche per la mascella atrofica" ha messo in evidenza diversi approcci che possono essere utilizzati nel trattamento della mascella atrofica. Il dott. Syed ha discusso dell'uso dell'impianto Nazalus, il dott. McLellan ha rivisto l'opzione per l'impianto zigomatico e il dott. Eleftherious ha presentato il suo successo nel trattamento di questi casi utilizzando un innesto osseo estremo. È stata una grande opportunità per vedere questi tre clinici, ognuno con il proprio approccio, sulla stessa piattaforma.

Graham Barbanera, Southern Implants Founder and Manging Director, ha presentato l'attenzione sul laser che Southern ha sull'ingegneria di precisione e sulla produzione di qualità e su come questa attenzione si traduca nel fornire ai medici soluzioni di trattamento innovative per risultati ottimali per i pazienti.

Portare la serie al punto di partenza, Il dottor James Digges dall'Australia ha presentato due webinar sulla pianificazione e la progettazione di protesi digitali per i casi di unità singola e Co-Axis® Subcrestal Angle Correction®.

Drs. Stephen Chu, Costa Nicolopoulos e Petros Yuvanolgu presentato "Nuove tendenze nell'odontoiatria moderna: ottimizzazione dell'estetica con l'impianto INVERTA® Body-Shift ™"

In questo webinar i tre clinici hanno evidenziato come la terapia di sostituzione immediata dei denti sia diventata una modalità di trattamento tradizionale per la sostituzione di denti singoli e multipli nella zona estetica. L'equilibrio tra il raggiungimento di stabilità primaria, diametro dell'impianto e distanza del gap è una danza delicata ma essenziale per la sopravvivenza e l'estetica, così come l'esistenza di rischi e complicazioni estetiche. Sono stati presentati un disegno di impianto a inversione di corpo (INVERTA), nonché studi preclinici [istologia animale] e clinici [umani].

Il Pandemic COVID-19 sta dimostrando di avere un impatto sul modo in cui gestiamo la nostra attività e certamente su come i clinciani gestiscono le loro pratiche. L'allontanamento sociale dei pazienti, i regolamenti sulla capacità pratica, la pulizia profonda tra i pazienti e l'uso di dispositivi di protezione rallentano il flusso di lavoro nella maggior parte delle pratiche. Realizzando questo, abbiamo cercato i clinciani che si stanno adattando utilizzando le opzioni di trattamento che aiutano con il loro flusso di lavoro.

Dr. Nicholas Egbert flusso di lavoro indirizzato nel webinar "Ottimizzare la qualità, l'efficienza e l'economia nell'odontoiatria implantare di studio privato”. Sottolinea come fornire opzioni di trattamento "intelligenti" incentrate su una terapia implantare accelerata e più prevedibile può aumentare il volume del paziente, migliorare l'efficienza della pratica e ridurre al minimo i futuri interventi che portano a benefici misurabili della pratica privata.

Dr. Dominic O'Hooley ha spinto la busta nell'applicazione dell'impianto INVERTA, esplorando come questo nuovo impianto può essere utilizzato in casi complessi. I casi studio che ha presentato hanno mostrato INVERTA in casi con scarso osso, cisti e altre situazioni complesse.

Continuando il tema dell'utilizzo dei protocolli di trattamento accelerato e degli impianti specifici del sito per aiutare le pratiche a raggiungere risultati ottimizzati per un breve periodo di tempo, Drs. Gary Morris e Mark Steinberg discusso "Ottimizzazione dei risultati ed efficienza pratica utilizzando protocolli di terapia implantare meno invasivi e accelerati“I progressi nelle innovazioni di prodotto hanno permesso ai protocolli di essere più precisi e semplificati. I benefici che ne derivano per i pazienti sono risultati ottimizzati erogati in un periodo di tempo più breve. I benefici associati per il clinico sono l'aumento dei volumi dei pazienti, un throughput più rapido e una maggiore soddisfazione del paziente.

Per supportare questi benefici, questa pratica di chirurgia orale e maxillo-facciale basata sulla referral e la pratica protesica basata sulla referral nei sobborghi di Chicago mostrano i risultati di un'analisi retrospettiva completa delle procedure di impianto completata tra il 2015 e il 2019. Sono stati inclusi i seguenti tipi di casi: terapia ad arco completo per atrofia alveolare avanzata, oncologia, sostituzione molare immediata, casi estetici anteriori e ponti fissi a breve distanza.

Un'altra modalità di trattamento che può beneficiare i pazienti edentuli, Prof. Craig Barclay presentato sui nuovi mini impianti ILZ di Southern Implants. In questo webinar i risultati di un RCT che confronta i mini impianti con impianti dentali convenzionali in pazienti edentuli, nonché il modo in cui l'utilizzo del sistema avanzato di mini impianti Southerns, inclusi i mini impianti angolati, può semplificare questi trattamenti.

Durante il webinar "Conservazione tissutale medio-facciale con impianti anteriori immediati" Dottor Barry Levin presentato come recenti introduzioni di progetti di impianti modificati e metodi avanzati di conservazione dei tessuti consentono a queste complesse procedure di diventare più prevedibili. Uno studio comparativo è stato rivisto misurando lo spessore dei tessuti molli durante il posizionamento di impianti conici con angolo subcrestale profondo corretti rispetto a impianti unilaterali. Una nuova tecnica Dermal Apron Technique® è stata utilizzata in tutti i pazienti come alternativa all'innesto di tessuto connettivo sub-epiteliale per ottenere una stabilità del tessuto prevedibile.

Questi webinar e altro ancora possono essere visualizzati su: https://southernimplants.com/on-demand-webinars/ Continueremo a rimanere in contatto tramite il nostro Connessione per l'apprendimento virtuale degli impianti meridionali, controlla il nostro sito Web e le piattaforme di social media per i futuri webinar dal vivo.

Corso avanzato di implantologia in pista

Nel 2008 il Prof. Dale Howes ha contattato gli impianti del Sud per aiutare a creare l'Istituto PI Brånemark del Sudafrica, fornendo un centro di formazione accreditato sudafricano per il miglioramento degli standard di trattamento dei pazienti.

Il corso principale del centro di formazione, il corso avanzato di odontoiatria implantare, è stato ispirato dal prof. Howes, che insieme ai dott. Greg Boyes-Varley, Andrew Ackermann, Michael Michael e Noland Naidoo lo hanno condotto con successo per 10 anni.

 

Dopo essere stato nominato professore associato, Facoltà di medicina e salute presso l'Università di Sydney, in Australia, il prof. Howes si è trasferito in Australia, rinunciando al suo ruolo nel corso di successo.

In onore del suo impegno nell'istruzione, il corso di implantologia avanzata continuerà ad essere offerto presso la sede centrale di Southern Implants a Irene, in Sud Africa, e ribattezzato Corso di odontoiatria avanzata meridionale (SAID). Il corso si espanderà sui suoi argomenti precedenti includendo nuove modalità di trattamento rilevanti che saranno insegnate dagli stessi educatori con gli stessi delegati precedenti di alto livello esperti. L'attenzione sarà data agli elementi teorici essenziali, nonché alla formazione pratica sulle soluzioni di trattamento avanzate di Southern, inclusi gli impianti angolati, larghi e body-shift.

L'obiettivo del corso è fornire ai delegati le conoscenze e le competenze per utilizzare queste soluzioni avanzate per offrire ai loro pazienti un trattamento all'avanguardia che riduca i tempi, i costi e i rischi della poltrona associati al trattamento implantare. Il corso ha 3 settori:

 

  1. Considerazioni chirurgiche: osteointegrazione, vincoli anatomici, complicanze, innesto osseo e principi di riabilitazione ad arco completo con l'impianto Co-Axis® Subcrestal Angle Correction®. Questo modulo include un'officina pratica che mette in evidenza varie applicazioni.
  2. Implicazioni protesiche delle protesi supportate da impianto: principi di trattamento protesico, ritenzione di vite contro cemento, importanza della passività, materiali di restauro, procedure di laboratorio e complicanze di restauro.
  3. Impianto a corpo largo (MAX): considerazioni per la sostituzione immediata del molare, progettazione di impianti a corpo largo, indicazioni per l'uso, selezione di casi, tecniche chirurgiche per ottenere stabilità primaria prevedibile e considerazioni di restauro. Questo modulo include un intervento chirurgico dimostrativo e un esercizio chirurgico pratico.

Prossimi eventi con Southern Implants

Sud Africa

Congresso di Medicina Estetica del Congresso del Sudafrica (AMCSA) 2020
Novembre 19-21, 2020
Pretoria, South Africa

Forum internazionale Southern Implants - Fatti di bilanciamento con pensiero elegante
Nuove date
Marzo 20-23, 2022
Centro congressi Fairmont Zimbali KwaZulu Natal, Sudafrica

Unisciti ai medici di tutto il mondo al Southern Implants International Forum 2022
per apprendere le tendenze emergenti nella scienza chirurgica, protesica, di laboratorio e dei biomateriali da un elenco illustre di opinion leader rinomati, esperti e responsabili.

Il Forum internazionale 2022 si svolgerà nell'area Zimbali di KwaZulu Natal, sulla bellissima costa dei delfini del Sudafrica.

Stati Uniti d'America

Riabilitazione ad arco completo con restauro in giornata
Costa Nicolopoulos, BDS, FFD e Petros Yuvanoglu, DMD
Settembre 11-12, 2020
Chicago, Illinois

Eventi online

Conferenza dell'American Academy of Oral and Maxillofacial Surgeons (AAOMS)
Dicembre 3-5, 2020